Sono nulle le Multe gestite da società private

postato in: Senza categoria | 0

velomaticIl Giudice di Pace di Fermo,  con la sentenza depositata il 30.11.2013 ha accolto il ricorso formulato da un automobilista multato per presunta violazione dei limiti di velocità accertati con apparecchiatura Velomatic 512 lungo la SS 210 Nord direzione Fermo nel territorio del Comune di Porto San Giorgio. Il motivo che ha condotto il Giudice di Pace ad annullare il verbale è il fatto che il Comune di Porto san Giorgio non ha fornito nessuna prova in merito alla correttezza dell’accertamento.

In particolare, emergeva dall’istruttoria che il tecnico della società privata proprietaria dell’apparecchio Velomatic 512, ed incaricato della gestione delle sanzioni, provvedeva sia all’installazione dell’apparecchiatura su strada, sia alla successiva presa in carico per l’elaborazione  dei rullini e quindi, in sostanza, aveva un ruolo tutt’altro che marginale nell’accertamento. Ne conseguiva la prova che gli agenti della Polizia Municipale di Porto San Giorgio non si erano occupati direttamente dell’accertamento, delegandone invece la fase dell’elaborazione al tecnico della ditta privata proprietaria dello strumento.

In sostanza è illegittima e va annullata la contravvenzione elevata se la gestione e l’elaborazione dell’accertamento non è stata essere condotta interamente e direttamente dalla Polizia Municipale, escludendosi che si possa incaricare di singole fasi della procedura sanzionatoria una ditta privata, peraltro proprietaria dello stesso strumento di rilevazione.

Il GdP ha annullato il verbale e le relative sanzioni, sia pecuniaria, sia accessoria (punti patente) ed ha compensato le spese di lite.

Lascia un commento